Il tema dell’internazionalizzazione e dell’incontro con i buyers stranieri interessati alle produzioni venete è anche fra gli obiettivi dell’accordo di collaborazione che è stato sottoscritto subito dopo fra i rappresentanti degli enti fieristici del Piave per sviluppare con il supporto della Regione un polo lungo l’asse del fiume, dalla montagna al mare. “E’ un progetto pilota che mette in rete fiere di tre province – Belluno, Treviso e Venezia – e porterà beneficio a tutto il Veneto”, ha detto il presidente Zaia all’atto della firma nel corso del punto stampa, al termine della seduta di giunta, nel corso del quale è stato firmato un accordo tra gli enti fieristici del Piave.

 

Hanno firmato il presidente Giorgio Balzan per Longarone Fiere, il sindaco Riccardo Szumski per l’Azienda speciale del Comune di S. Lucia di Piave e il sindaco Andrea Cereser per il Comune di S. Donà di Piave, con l’adesione anche del Comune di Godega S. Urbano presente con il sindaco Alessandro Bonet.

 

fiera-1

 

Incentivare e agevolare le attività e le imprese operanti nel territorio attraverso una convergenza di interessi e strategie, questo il “core business” condiviso dalle tre realtà che guardano al futuro per cogliere nuove opportunità di sviluppo e crescita operando in un sistema sinergico.

 

“Siamo al servizio del territorio. – dichiara l’ing. Domenico Dal Bò, Presidente Azienda Speciale Fiere Santa Lucia di Piave – In questo contesto economico dobbiamo presentarci come area economica compatta e cooperante, attraverso la costituzione di una rete di collaborazioni.”



Condividi su: FacebooktwittermailFacebooktwittermail
Seguici su: Facebooktwittergoogle_plusinstagramFacebooktwittergoogle_plusinstagram

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *