Obiettivi pienamente raggiunti per il progetto di rilancio del Quartiere Fieristico di Santa Lucia di Piave, iniziato con la costituzione dell’Azienda Speciale Santa Lucia Fiere nel 2012 con la guida dell’ing. Domenico Dal Bò, che oggi si trova a dover riorganizzare la sua governace per rispondere alle richieste dalla nuova riforma della pubblica amministrazione e di riorganizzazione delle società partecipate promossa dal Ministro Madia.

 

“Abbiamo intrapreso un percorso di risanamento aziendale e rilancio del quartiere fieristico di Santa Lucia di Piave dichiara l’ing. Domenico Dal Bò, Presidente dell’Azienda Speciale Santa Lucia Fiere – che in sette anni di lavoro ha portato a traguardi di eccellenza quali la ristrutturazione del quartiere fieristico e il riconoscimento di status di internazionale, migliorando il collocamento del Quartiere nel panorama fieristico nazionale.”

Il quartiere fieristico ha chiuso il 2016 con oltre 13 manifestazioni in programma, per lo più organizzate da aziende e organizzazioni esterne che hanno colto il ruolo strategico del Quartiere Fieristico di Santa Lucia di Piave, arrivando ad ospitare oltre 140.000 visitatori. Risultati che si rispecchiano in un aumento del fatturato dell’Azienda Speciale Santa Lucia Fiere che, rispetto al 2012, ha avuto un incremento di oltre il 70%, segnale di un trend costante di crescita.

“La scelta di costituire un’azienda speciale di proprietà del Comune di Santa Lucia di Piave nel 2012 si è dimostrata vincente, – afferma Riccardo Szumski, Sindaco di Santa Lucia di Piave – permettendo una gestione più dinamica svincolata dalla gestione amministrativa pubblica. I numeri degli ultimi anni e i trend di crescita riscontrati sottolineano una buona gestione attuata in questo mandato di gestione.”

02 da sx Domenico Dal Bo_Riccardo Szumski_dr Giuseppe Munari

 

In questi anni di lavoro, oltre al consolidamento della struttura con investimenti per la riqualificazione del quartiere (2,14 milioni investiti) e il conseguente potenziamento del programma manifestazioni, sono state poste le basi per il futuro attraverso la certificazione, da parte dell’istituto ISF-CERT, della millenaria fiera dell’agricoltura come manifestazione di interesse internazionale oltre che alla stipula, il 26 novembre 2016 con l’avvallo del Governatore Zaia, dell’accordo strategico delle “Fiere del Piave” con Longarone Fiere e il Comune di San Donà di Piave.

 

“Le Fiere di Santa Lucia di Piave vogliono essere una vetrina per il territorio e le sue aziende, – sottolinea il Presidente dell’Azienda Speciale Santa Lucia Fiere, Domenico Dal Bò accompagnandole verso un percorso di internazionalizzazione che oggi è un passo fondamentale per restare competitivi nel panorama economico europeo.”

 

Oggi l’Azienda Speciale Santa Lucia Fiere si trova ad un punto di svolta, essendo chiamata a trasformare la sua organizzazione nel rispetto delle nuove regole previste dalla “Legge Madia” per la riorganizzazione delle partecipate inserito nel D.Lgs 175 del 19 agosto 2016 attuativo dell’art. 18 della legge di riforma della pubblica amministrazione.

 

Si chiude quindi il mandato del consiglio di amministrazione in carica dal settembre 2012, presieduto dall’ing. Domenico Dal Bò e composto da cinque membri tra cui Alberto Nadal, Giuseppe Cuzziol, Fiorenzo Fantinel e Stefano Guerrini, in favore di un nuovo assetto, deliberato dal Consiglio Comunale questa estate, che prevede la nomina di un amministratore unico che gestirà la governance dell’Azienda Speciale.

 

La giunta Szumski sta vagliando una rosa di potenziali professionisti, con l’obiettivo di individuare la figura più idonea che garantisca continuità al progetto e sia in possesso di competenze e professionalità per accompagnare il Quartiere Fieristico di Santa Lucia di Piave a diventare un punto di riferimento per la Marca Trevigiana e per tutto il Nordest.



Condividi su: FacebooktwittermailFacebooktwittermail
Seguici su: Facebooktwittergoogle_plusinstagramFacebooktwittergoogle_plusinstagram

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *